GIUDA

with “mk” and “Nuovo Teatro Nuovo / Fondazione Campania dei Festival/Napoli. Teatro Festival Italia” in collaboration with Teatro Stabile Naples

by MK: Lorenzo Bianchi, Biagio Caravano e Michele Di Stefano
with Giovanni Franzoni
light design Simone de Angelis
music and soundscape Lorenzo Bianchi
prod.mk10, Nuovo Teatro Nuovo Naples, Fondazione Campania dei Festival/Napoli Teatro Festival Italia
in collaboration with Teatro Stabile Naples
mk wishes to thank Jean-Philippe Lambert, Hubert Westkemper, Daniele Segre Amar e Sylvain Cadars
debut October 31 2010 + January 15-16 2011 + May 7-8 2011

english

the exposed/ the hangied / the traitor / the twelfth / the initiate / Hakim / the predestinated / Anthony Quinn as Zorba the Greek / Iker Casillas in the locker room / the performer / the performer / the performer /

YOU HAVE TO LISTEN WITH HEADPHONES IN ORDER TO OBTAIN THE RIGHT RESULT

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

italiano

l’esposto
l’appeso
il traditore
il dodicesimo
l’iniziato
Hakim
il predestinato
Anthony Quinn in Zorba il Greco
Iker Casillas nello spogliatoio prima della partita
il performer
il performer
il performer

Attraverso l’ascolto in cuffia di un paesaggio sonoro che sembra anticipare sottolineare o irridere le azioni del performer – che agisce in realtà nel silenzio più assoluto – il pubblico è testimone di una lotta contro il tempo, quel tempo che ha in serbo per il protagonista un percorso già scritto, che lo fa sprofondare nella condanna della ripetizione o nella misteriosa consapevolezza dell’iniziato.
L’attore rimane sospeso tra queste due condizioni, aggrappato al momento che precede ogni azione, come un portiere nello spogliatoio prima della partita prefigura ciò che il suo corpo dovrà sforzarsi di compiere.
L’impassibile Giovanni Frazoni sembra generare e subire con lo stesso aplomb il paesaggio sonoro entro il quale viene immesso suo malgrado.